sabato 26 febbraio 2011

Veterinario: scampato pericolo

Il mio ruggito......vabbè uno sbadiglio :-)
Che giornata!
Stamattina Moma aveva deciso che era arrivato il momento di andare dal veterinario.
Dico: "scherziamo?" A parte il fatto che ogni volta che vado dalla dottoressa è una puntura (e già l'idea non mi va) e poi per andarci devo entrare nel trasportino!
Ma io sono scappata sotto il letto e non c'è stato modo di prendermi. Non mi sono neanche fatta tentare dalla scatoletta, è stata dura ma ho resistito!!! Però ho la vaga idea che Moma ci riproverà presto. C'è da dire che presa dai sensi di colpa per avermi agitata con la storia del vaccino, Moma mi ha fatto fare tante corse pazze di quelle che mi piacciono tanto!
Be' Miao Miao a presto.

3 commenti:

  1. Ciao Melinda...io sono Milo...sono nato in un prato,in una colonia di gatti un poco disastrata,perchè ci buttavano solo un poco di cibo dalle finestre ed io ero tanto piccolino,ma la mamma non voleva già più saperne di me ed io dovevo farmi strada fra le zampe di quei gatti non molto ben disposti a condividere il loro cibo ( e già mi andava bene che non mi facevano fuori perchè erano quasi tutti miei zii,ma all'ora del pranzo non gliene importava poi tanto)...e negli ultimi tempi dovevo andare a " naso ",perchè avevo gli occhi rossi e gonfi e tutti mezzi chiusi per una brutta infezione. Ma io ero furbo,prima ho provato ad intrufolarmi a casa di due bravi ragazzi che mi hanno aiutato...ma poi sono scappato e tornato nel prato...mica lo facevo a posta,ma ero un pò discolo e non sapevo come tornare!!! Poi un giono ,mentre mangiavo fra le zampe del "Roscio"...una mano mi ha sollevato per la collottola: io non mi sono ribellato,l'infezione agli occhi era peggiorata di nuovo,forse non poteva andare peggio di così,forse sarebbe andata meglio!!! E infatti,il mio ottimismo mi ha portato bene!!!

    Quella mano era quella della mia futura e definitiva padrona ( amica e mamma direi anzi) Silvia!!! Da allora sono cresciuto e guarito con tante cure...ora sono un gatto grande e grosso,felice,con due grandi occhioni sani e belli!!! Sono un pò pasticcione e pauroso,ma la mamma non mi fa uscire in quella strada brutta e pericolosa ed a me non importa molto: ho il mio balcone e la mia casetta,quando piove guardo fuori e mi dico: " Chi se ne importa??? Potrei stare fuori al freddo,senza certezza del pranzo e della cena,va bene così!!! Sono sterilizzato e non me ne importa nulla di quel che accade fuori!!!
    P.S. La mia mamma Silvia ha sterilizzato anche tutti i miei zii là fuori,maschi e femmine perchè stavano sempre male,erano immunodepressi,la gente cominciava a pensare di fargli del male perchè rompevano...ora stanno bene,mangiano mattina e sera anche loro...non li guardano più tanto male perchè non si azzuffano,non ululano tutta la notte,non spruzzano in giro...e quando serve qualche cura arriva!!! Son parecchio forastici e forse non saranno adottabili,non tutti,ma piano piano qualcuno...intanto è passato un altra estate ed un altro inverno e stanno bene.
    Dai Milo ora concludo io: ehm,sono la mamma Silvia in questione,salve a tutti...che dire,certo c'è sempre da combattere e stare in ansia con quelli là fuori,ma ne vale la pena...ne vale sempre la pena. In compenso ho il gatto più bello e simpatico e pazzerello che si possa desiderare,e poi c'è Reddy,che sta da Luca vicino Torino,ma quella è un'altra storia...altra storia,stesso prato,ve la racconto un'altra volta. Per ora vi saluto...e mi raccomando: Non comprate gli anmali,gli animali non si comprano,si adotano...e ci sono milioni di creature abbandonate e mravigliose lì furoi...che son state tradite da mostri a due gambe; il meno che possiamo fare è alleviare la sofferenza,almeno per uqlcuno,almeno quando possiamo...e sterilizzate sempre,è l'unico modo per arrestare questa piaga terribile. Così quando ci guarderemo allo specchio potremmo riabilitare la nostra condizione di uomini.

    RispondiElimina
  2. Ciao Melinda, siamo due gemelli, Silver e Charlie. Siamo nati in un gattile, la nostra mamma era incinta quando l'hanno trovata abbandonata...Poi lei è stata adottata subito e noi siamo rimasti soli per quasi due anni, fino a quando non siamo stati adottati.
    I nostri "genitori adottivi" ci portano da una veterinaria speciale: la chiamano omeopata. Nel suo studio noi gatti possiamo circolare liberi e lei ci osserva, fa domande ai nostri genitori su cosa mangiamo, cosa facciamo...solo verso la fine ci visita, ma bastano pochi minuti e poi la puntura ce la fa solo se necessario.
    Comunque, cara Melinda, prima o poi dal veterinario ci devi andare, vedrai che dopo starai molto meglio!
    Miao!

    RispondiElimina
  3. Grazie Cinzia e grazie Silvia.

    RispondiElimina